Dr. Sergio Formentelli
GNATOLOGIA

GNATOLOGIA

IMPLANTOLOGIA

IMPLANTOLOGIA

ORTODONZIA

ORTODONZIA

ORTODONZIA

GRINDCARE

uno

ALTRI ARGOMENTI

Dr. Sergio Formentelli

Radiografie in gravidanza


La domanda è frequente e ricorrente: le radiografie effettuate durante la gravidanza possono nuocere al feto?

La tabella mostra la dose assorbita dal feto (espressa in mGy) per esame radiologico effettuato in gravidanza.

Per un raffronto sempicistico con le precedenti tabelle, mGy e mSv, possono essere equiparati.

Radiografia endorale

  (dipende dalla direzione dei raggi)

0 - 0,01

Panoramica dentale 0
Cone Beam arcata dentale 0
Rx torace 0,01
Rx rachide lombare 7,2
Stratigrafia polmonare 0,3
T.A.C. addominale 8

 

Un primo commento: come mai la dose di raggi assorbita dal feto è nulla nell'effettuazione di radiografie panoramiche e Cone Beam ad uso odontoiatrico?

E' semplice: perchè questi è lontano dalla zona irradiata, e si trova "fuori dalla linea di tiro".

Non così è per le radiografie endorali, che potrebbero irradiare, anche se in modo estremalmente debole, la zona dove cresce il feto.

 

 

Ma in realtà la questione non è così semplice.

Un recente studio afferma che le radiografie dentali durante la gravidanza aumentano il rischio che nasca un bambino sottopeso, pur con gestazione senza problemi e di durata normale, e salute del piccolo perfettamente normale.

Anche se questo studio deve necessariamente venir confermato da altre ricerche, in via assolutamente prudenziale è meglio evitare radiografie in gravidanza se non sono indispensabili anche se non coinvolgono organi riproduttivi e bassa è la dose di radiazioni.

Non è assolutamente chiaro il perchè di questa variazione ponderale rilevata in questo studio; si ipotizza una conseguenza dell'irradiazione di tiroide e ipotalamo materna, che potrebbero influire sulla crescita dentro l'utero.

Fonte:  Philippe Hujoel, University of Washington di Seattle, pubblicato sul Journal of the American Medical Association.

 


Radiografie e radioattività